contatore statistiche per siti Glossario Peronospora – Peronospora della Vite Vai al contenuto

Glossario Peronospora

Circa la capacità di proteggere i tessuti vegetali della vite dei prodotti antiperonosporici:
- Copertura (o di superficie): è riferito al prodotto che esercita la sua azione soltanto sulle
superfici vegetali su cui viene applicato; è più o meno dilavabile dalle piogge e più o meno
degradabile dagli agenti ambientali (luce, temperatura, umidità).
- Endoterapico: è riferito al prodotto che penetra nei tessuti vegetali ed esplicare la sua funzione
terapeutica all'interno di essi. Sono endoterapici i citotropici, i translaminari, i sistemici, i
locosistemici, come precisato di seguito.
- Citotropico: è riferito al prodotto che è in grado di penetrare più o meno superficialmente negli
organi verdi della pianta senza tuttavia essere traslocato in altre parti della pianta. È dilavabile in
maggior o minor misura in dipendenza della velocità di penetrazione.
- Citotropico-translaminare: è riferito al prodotto che penetra profondamente nei tessuti fogliari
fino a raggiungere e proteggere anche la parte opposta della lamina non direttamente interessata dal
trattamento. È dilavabile in maggior o minor misura in dipendenza della velocità di penetrazione.
- Sistemico: è riferito al prodotto che penetra profondamente e viene traslocato, a seconda dei vari
preparati, anche a notevole distanza nelle diverse parti della pianta attraverso la corrente linfatica
ascendente e/o discendente, quindi è in grado di proteggere anche organi non direttamente irrorati.
È dilavabile in maggior o minor misura in dipendenza della velocità di penetrazione.
- Locosistemico: è riferito al prodotto che penetra profondamente nei tessuti fogliari e riesce a
distribuirsi solo localmente. È dilavabile in maggior o minor misura in dipendenza della velocità di
penetrazione.
Circa le modalità d'azione dei prodotti e in funzione del loro impiego:
- Preventiva: consiste nell'impedire l'insediarsi di un'infezione e viene svolta dalla sostanza attiva
presente sulla vegetazione o all'interno di essa. Per questa finalità si usano di norma prodotti di
copertura od anche endoterapici. Sono preventivi anche i trattamenti cosiddetti cautelativi, cioè
quelli svolti talora in funzione di una delicata fase fenologica della pianta. Sono pure preventivi
quei trattamenti eseguiti in prossimità della fine dell'incubazione e che una volta coi soli prodotti di
copertura venivano definiti tempestivi.
- Curativa: consiste nell'arrestare il progredire di un'infezione nei primi momenti dell'incubazione
(1-2 giorni). Possiedono questa capacità, più o meno marcata, alcuni prodotti endoterapici.
L'impiego in funzione curativa di questi formulati, peraltro sconsigliato per il rischio di creare
resistenze, non sempre fornisce risultati soddisfacenti.
- Eradicante: consiste nel bloccare lo sviluppo di infezioni già manifeste ovvero con già presenza
di danno, impedendo e distruggendo, nelle intenzioni, la formazione degli organi di diffusione. Più
propriamente l'effetto che si ottiene con un trattamento eradicante è quello di un'azione preventiva